Home

MESSAGGIO DI NATALE

«Nel giorno di Natale visitate i fanciulli poveri, le orfanelle, le anziane e gli anziani, le ammalate e gli ammalati e a tutti portate il saluto della pace, il balsamo del conforto e il regalo di un dono più lieto» (San Luigi Guanella)

Amico e Amica che ci leggi, siamo i giovani dell’Associazione Mani guanelliane di Provvidenza operiamo per prestare il nostro cuore, la nostra  intelligenza e le nostre mani a don Guanella.


Manca poco alla dichiarazione dei redditi!

Non lasciarti sfuggire l’occasione più semplice che hai

per aiutarci a sostenere i progetti a favore degli ultimi della società

DONA IL TUO 5X1000

C.F. 96035670783



Don Guanella in giro per l’Italia a salutare i suoi amici e a sollevare i cuori sconsolati

Fino al  1° giugno 2015  l’urna con le spoglie di san Luigi Guanella attraverserà gran parte dell’Italia.
Don Guanella che da vivo non è mai stato in sagrestia non riesce a stare neppure da morto chiuso in un santuario.
E’ l’anno centenario della morte (24 ottobre 1915 – 24 ottobre 2015).
A Perugia, seconda tappa del “pellegrinaggio”, le spoglie del “Servo della carità” arriveranno il 20 aprile
Dopo Firenze e Perugia (unica tappa in Umbria), le spoglie sosteranno in altre città del Centro-Sud, tra cui Loreto, Roma, Napoli, Alberobello, Bari, Cosenza, Messina, Agrigento.
Diverse le iniziative promosse dalle Figlie di Santa Maria della provvidenza- Opera femminile don Guanella , dai Servi della Carità- Sacerdoti guanelliani  e dall’associazione dei Cooperatori guanelliani.
A Cosenza saranno presenti i giovani, le persone disabili , le famiglie e gli amici dell’Oasi Federico , Associazione che s’ispira al pensiero e al cuore di Lugi Guanella.
(Se  vuoi saperne di più www.oasifederico.org)

Ricordiamo ancora un altro Centenario
Gennaio 1915- 2015  Terremoto di Avezzano ROMA, 04 Febbraio 2015 (Zenit.org)
Al termine dell’Udienza, Papa  Bergoglio ha  benedetto due stele di marmo destinate alla cattedrale di Avezzano, in occasione del centenario del terribile terremoto nella Marsica che provocò 30mila vittime. Le stele ritraggono i volti dei santi Luigi Orione e Luigi Guanella, tra i primi ad accorrere in soccorso della popolazione.

Fui ad Avezzano…paesi e borgate rasi al suolo come fieno sotto la falce (Don Guanella, 18 gennaio 1915)

IL TERREMOTO DI AVEZZANO 1915 (www.enzocoletta.tv) (1)

DUE SANTI SULLE MACERIE DEL TERREMOTO DELLA MARSICA: DON ORIONE E DON GUANELLA

leggi in Storia e Pagine guanelliane scelte e ascolta
Video: Messa nel centenario del terremoto della Marsica. Omelia di Mons. Santoro (12 gennaio 2015).

Il 23 ottobre 2011 Papa Benedetto XVI proclama

Luigi Guanella SANTO

A ricordo di questo evento unico nella storia della Chiesa e della Famiglia Guanelliana nasce

MANI GUANELLIANE DI PROVVIDENZA

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO i cui membri vogliono prestare cuore mente e mani

a Don Guanella perchè continui a soccorrere i poveri del mondo



I commenti sono chiusi.